Agenzia per l’Italia Digitale: specifiche tecniche su hardware, software e tecnologie sulle postazioni di lavoro

Agenzia per l’Italia Digitale: specifiche tecniche su hardware, software e tecnologie sulle postazioni di lavoro

L’ Agenzia per l’Italia Digitale ha emanato la circolare n. 2 del 23 settembre 2015, recante le “Specifiche tecniche sull’hardware, il software e le tecnologie assistive delle postazioni di lavoro a disposizione del dipendente con disabilità”, come previsto dall’articolo 4, comma 4, della legge 9 gennaio 2004, n. 4, integrato dall’ art. 9, comma 4 del D.L. 179/2012.

Le Specifiche tecniche forniscono indicazioni e linee di indirizzo ai datori di lavoro, finalizzate ad agevolare l’identificazione della strumentazione e delle tecnologie assistive più idonee per lo svolgimento dei compiti a cui il dipendente con disabilità è assegnato.

Il documento sulle Specifiche è stato condiviso con i principali attori (amministrazioni, enti, federazioni e associazioni) impegnati sul tema dell’accessibilità ed è stato posto in consultazione pubblica su questo sito dal 14 luglio al 4 settembre 2015, al fine di recepire ulteriori osservazioni.

Leggi la circolare [pdf]

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 331 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Assolavoro: A novembre 394mila occupati in somministrazione

Secondo Assolavoro, l’Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro, si è registrato un incremento degli occupati in somministrazione dell’11,2% sull’anno 2016 e dello 0,6% sul mese prima A novembre 2016 gli

Agrifree Recruiting Day: opportunità di formazione e lavoro nel settore agricolo 2° Edizione [28 Aprile 2017 – Bitonto, Bari]

Generazione Vincente Spa con il patrocinio del Comune Di Bitonto presentano: AGRIFREE RECRUITING DAY 2° Edizione Incontro informativo ed orientativo Gli intenti: Registrando un’incidenza più elevata nel centro sud, senza

Caporalato piaga del Sud «Un codice per la legalità»

Tra luglio e settembre 2015 i braccianti agricoli morti per il caldo sono stati oltre dieci. Vittime in Puglia, Calabria e Sicilia, storie drammatiche. II 25 giugno prossimo a Bari

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento