Agenzia per l’Italia Digitale: specifiche tecniche su hardware, software e tecnologie sulle postazioni di lavoro

Agenzia per l’Italia Digitale: specifiche tecniche su hardware, software e tecnologie sulle postazioni di lavoro
image_pdfimage_print

L’ Agenzia per l’Italia Digitale ha emanato la circolare n. 2 del 23 settembre 2015, recante le “Specifiche tecniche sull’hardware, il software e le tecnologie assistive delle postazioni di lavoro a disposizione del dipendente con disabilità”, come previsto dall’articolo 4, comma 4, della legge 9 gennaio 2004, n. 4, integrato dall’ art. 9, comma 4 del D.L. 179/2012.

Le Specifiche tecniche forniscono indicazioni e linee di indirizzo ai datori di lavoro, finalizzate ad agevolare l’identificazione della strumentazione e delle tecnologie assistive più idonee per lo svolgimento dei compiti a cui il dipendente con disabilità è assegnato.

Il documento sulle Specifiche è stato condiviso con i principali attori (amministrazioni, enti, federazioni e associazioni) impegnati sul tema dell’accessibilità ed è stato posto in consultazione pubblica su questo sito dal 14 luglio al 4 settembre 2015, al fine di recepire ulteriori osservazioni.

Leggi la circolare [pdf]

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 305 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Agenzie per il lavoro bersaglio delle fake news

Le fake news o come vengono chiamate in italiano, le “bufale”, riempiono la rete e i media con una costanza quasi allarmante. Sono molto spesso causa di pensieri fuorvianti e

Legge di Bilancio 2019: reddito di cittadinanza, pensioni e pace fiscale

Il Consiglio dei Ministri, nella seduta n. 23 del 15 ottobre 2018, ha approvato la Legge di Bilancio 2019 e il bilancio pluriennale per il triennio 2019 – 2021. Di

Somministrazione : sempre applicabile l’indennità risarcitoria omnicomprensiva dell’art. 32. Liquidare un’indennità a forfait o un indennizzo omnicomprensivo è la tendenza normativa[L. Peluso]

Con la recentissima Sentenza n. 14032, del 7 luglio 2015, la Cassazione ha avuto modo di confermare ancora una volta che si applica l’indennità risarcitoria omnicomprensiva, prevista dall’art. 32 della

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento