CGIL: 5 EURO PER CONTRATTI PUBBLICI

image_pdfimage_print

“I soldi per i contratti pubblici sono 200 milioni, neanche 300: il valore del lavoro pubblico per questo governo equivale a 5 euro al mese”. È la critica del leader della Cgil, Susanna Camusso, sui soldi stanziati per il pubblico impiego dalla legge di Stabilità. Secondo la segretaria generale del maggior sindacato italiano, quello che manca è che “bisogna pensare anche a coloro che si sono impoveriti in questo periodo, il cui problema fondamentale si chiama occupazione

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ISTAT, SALE OCCUPAZIONE

Quest’anno l’occupazione aumenterà dello 0,6% in termini di unità di lavoro, mentre il tasso di disoccupazione scenderà al 12,1%, per poi attestarsi all’11,5% nel 2016 e segnare un ulteriore ribasso

BATTAGLIA (CONFSAL UNSA) SU LAVORO PUBBLICO

“Ci voleva un altro rapporto sul pubblico impiego, presentato al Forum Pa, per mettere in evidenza le priorità del lavoro pubblico, che solo il governo continua a ignorare”. E’ quanto

Confindustria rivede la crescita all’1,3%

Confindustria rivede in rialzo le stime sulla crescita nel 2017. Le prime stime indicano una crescita dell’1,3% rispetto al dato precedente che diceva 0,8%, anche le stima sul 2018 vanno

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento