300 MILIONI PER CONTRATTI PUBBLICI

image_pdfimage_print

Nella legge di Stabilità, per il rinnovo dei contratti pubblici, bloccati da anni, ci sono 300 milioni, annunzia il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Ma già i sindacati sono sul piede di guerra a causa dell’esiguità della cifra stanziata: “300 milioni per fare i contratti del pubblico impiego? Servono per le caramelle, non per fare un contratto. Non è una cosa seria”, replica a brutto muso il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo. Il rinnovo dei contratti nella pubblica amministrazione è uno dei temi che maggiormente divide il governo e le forze sociali e c’è il fondato rischio di scioperi nella PA.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento