OCSE, OCCUPAZIONE IN AUMENTO

image_pdfimage_print

Nel secondo trimestre del 2015 il tasso di occupazione nell’area Ocse è rimasto stabile al 66,1%, inferiore dello 0,4% rispetto al secondo trimestre del 2008. Nell’area dell’euro l’occupazione è salita dello 0,1%, attestandosi al 64,3% contro il 65,9% di sette anni fa. In Italia il tasso di occupazione nel secondo trimestre è salito al 56,2% ma è ancora inferiore al livello registrato nel secondo trimestre del 2008, quando si attestò al 58,8%.Il mercato del lavoro è in ripresa, ma ci vorrà tempo per raggiungere i livello precrisi.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

SCONTRO GOVERNO CGIL

Governo e Cgil ai ferri corti sul lavoro. La leader sindacale Camusso, accusa: “Si sono spesi circa 6 miliardi per finanziare 40 mila posti di lavoro aggiuntivi, in realtà  si

Istat, audizione Commissioni di Bilancio Camera e Senato: “continua la crescita, ottobre positivo”

Il presidente dell’Istat, Giorgio Alleva, è intervenuto davanti alle Commissioni di Bilancio di Camera e Senato. L’Istituto è alla prima audizione per discutere della Legge di Bilancio. Alleva ha indicato

VITALI (FONDIMPRESA) SU FORMAZIONE

“La formazione è parte integrante del business dell’impresa e quella mirata è quella che serve di più. Questa è l’opportunità offerta da Fondimpresa che con i suoi strumenti e finanziamenti,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento