POSTE, 8 MILA ASSUNZIONI

image_pdfimage_print

Poste conferma 8 mila assunzioni. “Sono già avviate e serviranno a modificare e rafforzare il profilo professionale dei lavoratori dell’azienda per servire al meglio i cittadini”, ha annunziato l’amministratore delegato, Francesco Caio, a margine della presentazione della quotazione di Poste Italiane. Ieri, infatti, è stato aperto il road-show, che si chiuderà il 22 ottobre, mentre tra il 26 e il 27 si ipotizza l’avvio della contrattazione del titolo in Borsa.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

DONNE AL SUD: + 46 MILA AL LAVORO

Nella prima parte del 2015 c’è stata, inaspettatamente, una piccola ripresa dell’occupazione femminile al Sud, pari a 46 mila donne, di cui 15 mila nella sola Sicilia. Lo rileva Confcommercio,

OLTRE 286 MILA CONTRATTI A TEMPO INDETERMINATO

Nei primi sette mesi dell’anno i contratti a tempo indeterminato sono cresciuti in Italia di  286.126 unità. L’incremento delle assunzioni risulta superiore alla media nazionale (+35,4%) in Friuli-Venezia Giulia (+85,3%), in

Confimprenditori: necessario taglio Irpef e non politiche di bonus

In una nota il presidente di Confimprenditori Stefano Ruvolo dichiara: “La ripresa c’è ma è solo congiunturale: lo dimostra il fatto che la ripresa non genera un significativo aumento dell’occupazione”.

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento