OLTRE 9 MILIONI DISAGIATI SOCIALI

image_pdfimage_print

A giugno 2015 i disoccupati sono stabili rispetto a un anno prima. Crescono, però, di 3 mila unità gli ex occupati e di 6 mila gli ex inattivi. I contratti a termine part time sono 43 mila in più, quelli full time 34 mila. Nel frattempo sono calati  i contratti di collaborazione  di 45 mila unità nonché gli autonomi part time di 35 mila. L’effetto finale, secondo Unimpresa, è che l’area del disagio sociale oggi tocca 9 milioni e 240 mila persone, in aumento di 30mila unità in confronto a dodici mesi prima.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ISFOL SU DATI FORMAZIONE

Nel corso del 2014 il tasso di partecipazione della popolazione adulta (25-64 anni) ad attività educative e formative ha raggiunto in Italia l’8%, pari a 2,6 milioni di persone. Nonostante

36 CONTRATTI DI LAVORO DA RINNOVARE

Alla fine di settembre la quota dei dipendenti in attesa di rinnovo del contratto è del 38% nel totale dell’economia e del 19,9% nel settore privato. Lo comunica l’Istat: i

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Troppe scuole superiori stanno incontrando difficoltà con gli enti pubblici e privati per l’organizzazione dei percorsi di alternanza scuola-lavoro. Su questo tema oggi il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, risponderà ad

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento