ALBERGHI, CALA OCCUPAZIONE

image_pdfimage_print

Turismo italiano in crescita, questa estate, con un + 4% di presenze alberghiere da giugno a settembre. Ma, secondo Federalberghi, i dati dell’occupazione nel comparto segnano ancora una flessione dei lavoratori pari all’1,3%, suddiviso in un -0,6% di lavoratori a tempo indeterminato ed un -1,9% di lavoratori a termine. Il presidente Bernabò Bocca, ammonisce: “Stiamo rialzando a fatica la testa e producendo ricchezza per il Paese, e ciò lo si deve alla professionalità e al sacrificio di decine di migliaia di imprenditori e centinaia di migliaia di lavoratori”. Misure che penalizzino fiscalmente il settore finirebbero per far precipitare nuovamente il comparto turistico in una grave crisi.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento