ITALIA, 3,3 MILIONI DI SFIDUCIATI

In Italia oltre a 3 milioni e 100 mila disoccupati vi sono 3 milioni e 300 mila persone che non cercano impiego, pur dicendosi disponibili a lavorare. La percentuale di questi sfiduciati nel nostro Paese è al 13% della forza lavoro nel secondo trimestre 2015, un dato quasi quattro volte quello medio della Ue a 28, dove si attesta al 3,7%. Lo rileva l’Eurostat,che inserisce in quest’elenco gli scoraggiati, cioè coloro che dichiarano di non cercare pensando di non riuscire a trovare un posto di lavoro: nel secondo trimestre 2015 erano 1.572.000 persone, contro il milione e 286.000 di tre anni prima.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CONFSAL SALFI SU CONTRATTO PA

“Il contratto non dovrà e non dovrebbe essere una sciagurata occasione per ‘deridere’ i lavoratori, bensì un’occasione di ‘crescita unitaria’”. Ad affermarlo Sebastiano Callipo, segretario generale del Confsal Salfi, sindacato

Eurostat: la stima degli inattivi

L’ Eurostat ha stimato che nel 2016 l’esercito che compone i cosiddetti inattivi ammonta a circa 89 milioni di persone, di questi circa 70 milioni non hanno desiderio di trovarlo. Un

300 MILIONI PER CONTRATTI PUBBLICI

Nella legge di Stabilità, per il rinnovo dei contratti pubblici, bloccati da anni, ci sono 300 milioni, annunzia il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Ma già i sindacati sono sul

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento