ASSONIME, MENO TASSE SUL LAVORO

Assonime giudica favorevolmente l’intenzione del governo di continuare ad abbassare le imposte ed auspica che si dia priorità a quelle sull’impresa e sul lavoro, che restano tra le più alte del mondo avanzato. Le aspettative delle imprese sembrano in costante miglioramento, ma Assonime ritiene che solo rafforzando l’azione di contenimento della spesa pubblica, sarà credibile la promessa di un calo permanente delle tasse. Prosegue costante la pressione sul governo Renzi per privilegiare il taglio delle imposte sulla produzione invece di quello sugli immobili.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

EY: 1000 POSTI DI LAVORO E STAGE RETRIBUITO IN 8 CITTÀ

EY, network mondiale di servizi professionali di revisione e organizzazione contabile, fiscalità, transaction e advisory, con 210mila dipendenti e 700 uffici attivi in 150 paesi del mondo, assumerà più di

ISTAT: 2,2 MLN FAMIGLIE JOBLESS

In Italia 2,2 milioni di famiglie vivono senza redditi da lavoro. E’ il dato relativo al 2015 che emerge dall’ultimo rapporto annuale dell’Istat. Le famiglie “jobless” sono passate dal 9,4%

TASSE SU LAVORO

Se l’obiettivo è quello di ridurre la tassazione sul lavoro, riequilibri di bilancio favorevoli alla crescita potrebbero  prevedere tale abbassamento delle imposte. Il recupero di risorse per lo Stato avverrebbe

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento