PIU’ PROFESSIONISTI AL SUD

image_pdfimage_print

I professionisti diminuiscono al Nord e aumentano al Sud. Il divario emerge da un’analisi dell’associazione nazionale consulenti tributari, effettuata sui dati del ministero delle Finanze. “Le statistiche si riferiscono -fa notare l’Ancot- ai professionisti che hanno presentato la dichiarazione dei redditi nel 2014”. Il saldo positivo riguarda il numero dei professionisti contribuenti della Sardegna 55, della Basilicata 77, della Calabria 222, dell’Abruzzo 278, della Sicilia 616, della Campania 659 e della Puglia 901. Flessione, invece, in tutto il Nord, con in testa la Lombardia.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

TAGLIARE SPESE INUTILI

“Chi dice che non ci sono risorse per rilanciare il lavoro mente. E per capire quanto questa bugia sia grande, basta ricordare il costo degli enti inutili: 11miliardi”. E’ il

EUROPA META DI CHI CERCA OCCUPAZIONE

Per fare carriera,  la quasi totalità  dei cervelli in fuga punta su Eurolandia, volendo fare fortuna in una delle grandi metropoli del Vecchio Continente. In base a un’indagine della Hays

Startup contro la disoccupazione, il governo stanzia 30 milioni di euro

“Secondo il terzo report trimestrale sulle Startup di Unioncamere e Mise ci sono in Italia 9647 startup innovative di cui il 71,8% fornisce servizi alle imprese, il 18,7% opera nel

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento