LAVORO, AGLI ULTIMI POSTI NEL MONDO

image_pdfimage_print

Il mercato del lavoro italiano è ultimo per efficienza in Europa e 126° su 140 nel mondo. In termini di efficienza si colloca dopo Marocco, El Salvador e Capo Verde e a un livello leggermente superiore a quelli di Turchia, Uruguay e Bolivia. Lo rivela un’elaborazione del Centro Studi ImpresaLavoro, sulla base dei dati contenuti nel The Global Competitiveness Report. Solo grazie alla riforma del Job Act, l’efficienza del mercato del lavoro è migliorata di dieci posizioni in un anno, in quanto prima era addirittura 136°.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

MORTI SUL LAVORO: +100

Gli infortuni sul lavoro sono in calo ma non per i casi mortali, che, in base ai dati aggiornati a fine ottobre in base alle denuncia arrivate, sono circa 100

SACCONI: ACCORDO INTERCONFEDERALE NÉ URGENTE NÉ NECESSARIO

“Nei prossimi giorni, la commissione Lavoro del Senato, che sta esaminando i disegni di legge sulla partecipazione dei lavoratori, ascolterà il governo sulle esigenze legislative di sostegno all’evoluzione delle relazioni

PIU’ PROFESSIONISTI AL SUD

I professionisti diminuiscono al Nord e aumentano al Sud. Il divario emerge da un’analisi dell’associazione nazionale consulenti tributari, effettuata sui dati del ministero delle Finanze. “Le statistiche si riferiscono -fa

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento