OPERAI? MEGLIO CUOCHI

I giovani preferiscono fare i cuochi o tornare nei campi, invece di svolgere attività tradizionali, quali il ragioniere o il metalmeccanico. Nel nuovo anno scolastico si sono iscritti alle prime classi degli istituti tecnici di amministrazione, finanza e marketing poco più di 42 mila giovani, mentre quelli che hanno optato per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera sono stati oltre 46 mila, ai quali si aggiungono altri 15 mila giovani iscritti alle prime classi degli istituti tecnici e professionali agrari. La tavola sorpassa dunque la scrivania nelle scelte delle giovani generazioni, mentre crollano le iscrizioni agli istituti professionali con indirizzo industriale, scese al minimo storico.

PrintFriendlyPrintEmailWhatsAppOutlook.comGoogle GmailYahoo Mail
Emanuele Imperiali

A cura di : Emanuele Imperiali

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Resta aggiornato !
Iscriviti alla NEWSLETTER #jol

Il servizio è gratuito e prevede l’invio di:

Si prega di attendere ...

Terms (+)  |  Privacy (+) | Contatti (+)