CISL, NOVITA’ SUL LAVORO

image_pdfimage_print

L’occupazione in Italia mostra finalmente alcuni segni positivi, che vanno valorizzati, ma ci sono ancora oltre 3 milioni di disoccupati. Lo sostiene il segretario della Cisl, Annamaria Furlan, secondo la quale “il percorso è solo iniziato e bisogna accelerare i tempi della ripresa della capacità produttiva del Paese, delle nostre imprese e così dell’occupazione”. E’ già un passo avanti che nel sindacato ci sia qualcuno che ammette con sincerità gli interessanti risultati che sta dando la misura del Job Act.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

RENZI SU PRECARIATO

“Non c’è nessun governo negli ultimi anni che ha combattuto il precariato più del nostro. Lo dimostrano alcuni dati: le assunzioni nella scuola, il JobsAct che ha prodotto 398mila posti

BOOM INTERINALI

Ormai, dopo il varo del Job Act, sono soprattutto le assunzioni stabili, in aumento del 43,9% su base annua, a prevalere, secondo l’osservatorio Excelsior. A trainare sono in particolare quelle

Bonus diciottenni: stanziamento di 270 milioni

Si va verso la conferma, nella prossima manovra finanziaria in arrivo sul tavolo del consiglio dei ministri sabato, del bonus diciottenni. Lo stanziamento, a quanto si apprende, sarebbe di 270

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento