CRISI: CHIUSE 20 MILA AZIENDE

image_pdfimage_print

L’emergenza non può diventare il modo normale di agire. Per questo dobbiamo mettere fine al precariato, alla logica delle proroghe ogni sei mesi”. Lo ha detto il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, parlando del rapporto tra lavoratori e imprese, “Quando parliamo degli effetti della crisi, diciamo sempre che abbiamo perso un milione di posti di lavoro – ha aggiunto l’esponente governativo – e ciò è certamente un dramma. Ma dimentichiamo di dire che abbiamo perso 20 mila imprese, che nel frattempo hanno chiuso”. Sono le due facce della medaglia di una lunga crisi recessiva.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

FEAMP, QUASI 1 MLD EURO PER PESCA E ACQUACOLTURA SOSTENIBILI

Quasi un miliardo di euro per pesca e acquacoltura sostenibili, maggiore occupazione e coesione territoriale, organizzazione funzionale del mercato, tracciabilità e rispetto della politica comune della pesca. Questo prevede il

CONFINDUSTRIA: CONSIGLIO APPROVA SQUADRA

Il consiglio generale di Confindustria ha approvato la ‘squadra’ con cui il presidente designato Vincenzo Boccia si appresta al suo mandato. Il via libera ha totalizzato il 70% dei sì:

ENEL: ASSUNZIONI E STAGE

Enel, la più grande compagnia italiana produttrice e distributrice di energia elettrica in Europa, America Latina e Nord America, è alla ricerca di nuovo organico da inserire in sedi sparse

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento