AUMENTANO ADDETTI COOP

image_pdfimage_print

I lavoratori delle cooperative, negli anni della crisi, tra il 2008 e il 2013, sono aumentati quasi del 7%, mentre quelli delle imprese private sono calati del 5%. È uno dei dati contenuti nel Terzo Rapporto sulla Cooperazione, realizzato da Euricse. Dallo studio emerge che  è possibile stimare un contributo complessivo della cooperazione all’occupazione, nel corso della lunga fase recessiva, superiore a 220 mila posti di lavoro. In contro tendenza con quanto avvenuto nel resto delle realtà economiche nazionali.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Decreto Dignità: il testo provvisorio dal Ministero del Lavoro

Il Decreto Dignità sta per arrivare sul tavolo del Consiglio dei Ministri, o comunque, entro la fine della settimana, come detto dal ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi

TELEFONO AZZURRO SELEZIONA AMMINISTRATIVI

Telefono Azzurro seleziona varie figure amministrative che dovranno essere inseriti nella gestione della struttura, collaborando al corretto funzionamento dei servizi istituzionali e degli interventi che offre. Le figure ricercate sono

IL 90% CERCA LAVORO PER VIA AMICALI

La ricerca del lavoro in Italia avviene soprattutto attraverso canali informali: il 90% delle persone si rivolge ad amici, parenti e conoscenti. Tale pratica è utilizzata in particolare dai disoccupati

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento