BUDGET FAMIGLIE TAGLIATI

image_pdfimage_print

Tra il 2008 e il 2015 le famiglie hanno tagliato le loro uscite con una spending review da 3.142 euro. È la stima di Federconsumatori e Adusbef che ricordano le dimensioni allarmanti della crisi. “Di fronte ad un fenomeno di tale portata –  sostengono all’unisono – la crescita delle vendite dell’1,7% rappresenta una ripresa irrisoria”, che va alimentata e incoraggiata da azioni determinate del Governo, con opportuni investimenti per lo sviluppo e per rilanciare il mercato del lavoro. Il taglio dei consumi negli otto anni di recessione è stato soprattutto la conseguenza della forte perdita di occupazione.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

OLTRE UN MILIONE PAGATO CON VOUCHER

Superato il milione di lavoratori retribuiti in un anno con i buoni lavoro. Sono circa 212 milioni i voucher per la retribuzione delle prestazioni di lavoro accessorio venduti da quando

BOCCIA SU NODI SVILUPPO NEL MEZZOGIORNO

“Abbiamo nodi di sviluppo del Paese che al Sud valgono più che nel resto del paese. Dotazione infrastrutturale, questione fiscale, questione energetica; tutto quello che vale per l’Italia nel nostro

SCIOPERO GIUDICI DI PACE

Da oggi e fino al 30 novembre i giudici di pace sono in sciopero. L’astensione dal lavoro proclamata provocherà lo slittamento di oltre 150 mila processi civile e penali da

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento