VOLKSWAGEN: RICADUTE IN ITALIA

image_pdfimage_print

La vicenda Volkswagen è un fatto grave, che si  proietta anche sul nostro sistema, in quanto in Italia ci sono tanti subproduttori del gruppo tedesco. “Speriamo che non ci siano scossoni troppo violenti su queste aziende”, auspica il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi. Secondo il leader degli imprenditori, i numeri che circolano sono drammatici, ma al momento le ripercussioni sul sistema italiano sono difficili da valutare. I rischi per qualche azienda di subforniture, con evidenti conseguenze occupazionali, non si possono comunque escludere.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

STATUTO LAVORI AUTONOMI

La Cgil ha deciso di proporre entro dicembre un nuovo statuto dei lavoratori autonomi com l’obiettivo di estendere i diritti a tutti. Tra gennaio e febbraio del prossimo anno, poi, ci

DATI ISTAT

Da metà settembre l’Istat fornirà mensilmente nuovi indicatori sul lavoro. In particolare, l’informazione trimestrale su domanda e offerta di lavoro sarà diffusa con un nuovo comunicato dal titolo “Il mercato

MINISTERO DELLA DIFESA: BANDO PER L'ESERCITO

Il Ministero della Difesa ha pubblicato il 3° bando per il reclutamento nell’Esercito di 3.500 VFP 1, per incarico specializzazione che sarà assegnato/a dalla Forza Armata. Sono previsti due blocchi

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento