JOB ACT E IEFP

image_pdfimage_print

I percorsi previsti dal sistema di Istruzione e Formazione professionale sono fondamentali nell’ambito della strategia perseguita dal Governo per migliorare il rapporto tra mondo educativo e delle imprese. Il sottosegretario al Lavoro Bobba commenta i risultati del Rapporto Isfol su “Iefp”, ricordando che i decreti attuativi del Jobs Act  favoriscono l’individuazione di strade innovative nella formazione professionale. Innanzitutto rilanciando l’apprendistato, allo scopo di contrastare efficacemente la disoccupazione giovanile e la dispersione scolastica. Questo può diventare un modo concreto per aumentare l’occupabilità dei giovani.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

MINISTERO DELLA DIFESA: BANDO PER L'ARMA DEI CARABINIERI

Il Ministero della Difesa ha indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, a 15 posti di orchestrale presso la banda musicale dei Carabinieri. I candidati dichiarati vincitori del concorso

Istat : lieve flessione prevista per l’economia italiana

Il primo trimestre dell’anno è stato positivo con il PIL in crescita dello 0,3% congiunturalmente, l’ Istat, però, mette in guardia il nostro Paese prevedendo un periodo in cui si

SINDACATI: STOP TRATTATIVE SU RINNOVO CONTRATTO ALIMENTARE, PARTE MOBILITAZIONE

Si è interrotta questa notte la trattativa per il rinnovo del Ccnl industria alimentare, scaduto il 30 novembre e che interessa circa 400.000 lavoratori. Fai Cisl, Flai Cgil e Uila

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento