DETENUTI AL LAVORO

image_pdfimage_print

Grazie al progetto “Ricomincio da qui”, previsto dal protocollo d’intesa tra il Dipartimento Penitenziario e l’Associazione Comuni, è possibile  offrire opportunità di crescita a quanti sono in carcere. L’obiettivo è garantire attività di studio e di lavoro ad ogni detenuto. In questi giorni a Roma, si sta sperimentando l’impiego di 20 reclusi nella pulizia e cura delle aree cittadine in occasione degli  eventi in vista del Giubileo. Un’iniziativa lodevole, da estendere ad altre città.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

FORMAZIONE A SCUOLA E AL LAVORO, AL VIA SISTEMA DUALE

Sono stati firmati questa mattina, a Roma, a via Flavia, i protocolli d’intesa tra il ministero del Lavoro e le Regioni per l’avvio della sperimentazione del cosiddetto ‘sistema duale’ della

MADIA SU TRASPARENZA PA

“Abbiamo sancito che il cittadino ha diritto di sapere tutti i dati e i documenti della Pa. Attraverso al trasparenza riavviciniamo i cittadini alla Pa in una logica costruttiva. Una

LAVORO: BOERI, RISCHIO GENERAZIONE PERDUTA

Occorre introdurre flessibilità in uscita nel sistema pensionistico “in tempi stretti” anche perché “c’é una penalizzazione molto forte dei giovani e dato il livello della disoccupazione giovanile c’é il rischio

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento