10 MILIARDI FSE PER DISOCCUPATI

image_pdfimage_print

L’Unione europea dichiara guerra alla disoccupazione di lungo termine, che è raddoppiata tra il 2007 ed il 2014 arrivando a 12 milioni di persone, pari al 5% della popolazione attiva. Il commissario europeo per il lavoro e gli affari sociali, la belga Marianne Thyssen, ha presentato un programma che prevede piani personalizzati per ogni disoccupato iscritto agli uffici di collocamento e permetterà ai governi di aver accesso a 10 miliardi del Fondo sociale europeo. Dall’Europa dell’austerità all’Europa della crescita: era ora.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

BANDO UE PER 110 AUTISTI

L’Unione Europea seleziona candidati idonei a essere assunti in qualità di agente contrattuale, gruppo di funzioni I (GF I), Autisti (U/D), il numero di posti disponibili è di circa 110. La

LIDL ASSUME

Lidl, azienda della grande distribuzione organizzata in rapida espansione in tutta Europa, attualmente seleziona Commesso Specializzato, Addetto Vendite e Tax Manager. Per conoscere i dettagli, tutte le posizioni aperte e per presentare la propria

PROF: PROTESTE CONTRO MOBILITÀ

Continuano le proteste dei prof contro i trasferimenti di sede previsti dal piano di mobilità straordinario. E per ribadirlo stamattina sono scesi in piazza, tra gli altri, docenti di Potenza e

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento