AGRICOLTURA MERIDIONALE, OPPORTUNITA’ DI IMPIEGO

image_pdfimage_print

Dall’agritata al farmbeauty, dagli agristilisti all’agriwedding per matrimoni green, ma anche gli energy drink contadini e i tutor dell’orto sono solo alcuni dei nuovi mestieri dell’agricoltura che con un aumento record del 48% in tre anni hanno fatto salire a ben 113mila le aziende agricole multifunzionali. E’ emerso alla Giornata dell’Agricoltura organizzata da Coldiretti ad Expo.  È soprattutto l’agricoltura meridionale a segnare il maggior tasso di crescita nelle assunzioni nel 2015, con un aumento record dell’11%. Una grande occasione per i giovani del Sud e anche per le donne.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Enrico Ricci neopresidente Ansit: “Consorzi turistici e agroalimentari per il rilancio del territorio

Con l’elezione del nuovo presidente Enrico Ricci si apre una nuova stagione di programmazione all’Ansit, l’Agenzia nazionale sviluppo integrato del territorio, il consiglio direttivo dell’Agenzia, subentrata all’Anpaca (l’Agenzia per i

[video Job24] Lotta al caporalato: il ruolo delle Agenzie per il lavoro | Michele Amoroso, a.d. Generazione Vincente

La recente firma del “Protocollo sperimentale contro il caporalato e lo sfruttamento lavorativo in agricoltura” da parte dei ministri del Lavoro, dell’Interno, delle Politiche Agricole oltre che dai rappresentanti delle

Agricoltura: mobilitazione contro accordo UE-Canada fa slittare voto sul CETA

Il Senato italiano non voterà la ratifica del CETA, questo è il risultato della grande mobilitazione del mondo agricolo nostrano contro l’accordo UE-Canada sul CETA. La campagna a favore della

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento