LAVORO E SCIATALGIE

image_pdfimage_print

E’ un fenomeno purtroppo molto diffuso, che peraltro incide fortemente sulla produttività del lavoro, in quanto fa perdere ore e ore di attività per le connesse patologie. Si tratta dei frequenti episodi di mal di schiena e sciatalgia, che, in particolare nel periodo al rientro dalle ferie, sono comuni, tra i lavoratori più anziani ma anche tra i giovani. Ecco perchè l’Istituto nazionale riposo e cura ha deciso di ampliare le attività a favore della salute dei dipendenti, promuovendo una nuova attività fisica accompagnata da esercizi posturali e di stretching. Meglio correre ai ripari in via preventiva, che dover curare dopo il malanno.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ISTAT: DATI CARRELLO SPESA

Spesa più cara per gli italiani a luglio. I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona aumentano dello 0,4% su base annua, accelerando dal +0,2%

GROUPON: VIA IN 1000

Groupon prevede di tagliare 1.100 posti di lavoro nell’ambito del piano di ristrutturazione delle attività internazionali. Il taglio comporterà costi per 35 milioni di dollari. Si tratta di una decisione

CHIESA: LAVORO NON C’E’

Speriamo che ci sia un’inversione di tendenza, ma finora alla Chiesa non risultano ricadute positive sulle famiglie, sulla gente giovane o meno giovane che ha perso il posto di lavoro.

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento