FA DISCUTERE LA STAFFETTA GENERAZIONALE

image_pdfimage_print

 I figli al posto dei padri in azienda? Semplice a dirsi, non sempre facile a farsi, anche se se colossi come Luxottica stanno discutendo con i sindacati le modalità possibili per l’inserimento di giovani, con i padri in part time, negli ultimi tre anni prima della pensione.  La staffetta generazionale non convince, infatti, tutti gli imprenditori. “Perché le aziende tecnologicamente avanzate e altamente specializzate -spiega Sandro Salmoiraghi, ex presidente dell’Associazione costruttori macchinari per l’industria tessile – hanno l’esigenza di trovare professionalità di un certo tipo e non è detto che i figli seguano le orme dei genitori”. Insomma, la staffetta generazionale è una strada che si può seguire più nelle aziende che hanno una produzione di serie, come Luxottica e  Fiat, che altrove.


 

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

UIL PER CONTRATTI NAZIONALI

La Uil auspica che sia mantenuto il sistema in cui i minimi salariali sono fissati dai contratti nazionali di lavoro e non da una soglia unica stabilita per legge. Il

BIP ASSUME IN ITALIA E ALL'ESTERO

Centocinquanta opportunità subito. Altre cento nei prossimi sei mesi. Business Integration Partners (Bip), multinazionale nata nel 2003 che opera nella consulenza direzionale nei settori operations, strategy e information technology, assumerà da

Istat: fatturato industria +0,8%

Ad ottobre l’ Istat ha rilevato che nel settore industriale c’è stato un aumento sia del fatturato (+0,8%), sia degli ordinativi (+0,9%) rispetto al mese precedente. Rispetto a ottobre 2015,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento