MORANDO, MENO TASSE SUL LAVORO

image_pdfimage_print

L’obiettivo del Governo e’ avere al 2018, attraverso un progetto di graduale intervento su fisco e lavoro, un processo che porti la pressione fiscale su lavoro e imprese al livello della Germania. Lo assicura  il viceministro all’Economia, Enrico Morando, che spiega come questo processo, pur determinando 35 miliardi l’anno di gettito in meno, sia possibile farlo a patto di proseguire con l’operazione di revisione della spesa già avviata. Il tema vero e’ puntare su interventi selettivi e non generalizzati, per rendere meno caro il peso fiscale sul lavoro in settori e territori che meritano di essere rilanciati.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento