BOTTA E RISPOSTA SU DECONTRIBUZIONE

image_pdfimage_print

“Non so come abbiano fatto i calcoli, per quello che ci risulta, e anche al Ministero dell’Economia, il tema dell’esaurimento dei fondi per la decontribuzione non esiste”. Parola del ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, che smentisce quanto detto ieri dai consulenti del lavoro, secondo i quali, calcolando la spesa sui 787.000 assunti con l’esonero contributivo nei primi 7 mesi del 2015, al 31 agosto sarebbero stati spesi oltre 1,9 miliardi, più, quindi,degli 1,8 stanziati. Solo nei prossimi giorni si potrà capire chi ha ragione e chi ha torto, su un tema di vitale importanza per le imprese e il mondo del lavoro.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

GIOVANI ITALIANI ASSUNTI IN CINA

Aumentano esponenzialmente i  giovani italiani assunti, dopo la partecipazione ai Master Program, in territorio cinese. In 15 anni sono già stati collocati circa 85 mila ragazzi in stage. Il progetto

1 MAGGIO COL PAPA

Festeggiare il primo maggio 2016 a Roma insieme a Papa Francesco. Se ne discute negli ambienti sindacali. Sarebbe così il Giubileo della Misericordia e anche del Lavoro. E spunta una proposta

ASSUNZIONI AL MIBACT

Nella legge di stabilità dovrebbe essere contenuta una norma che finanzia un piano di occupazione straordinario per i beni culturali, in deroga alle norme che regolano il turnover. “Questo vuol

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento