BOTTA E RISPOSTA SU DECONTRIBUZIONE

“Non so come abbiano fatto i calcoli, per quello che ci risulta, e anche al Ministero dell’Economia, il tema dell’esaurimento dei fondi per la decontribuzione non esiste”. Parola del ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, che smentisce quanto detto ieri dai consulenti del lavoro, secondo i quali, calcolando la spesa sui 787.000 assunti con l’esonero contributivo nei primi 7 mesi del 2015, al 31 agosto sarebbero stati spesi oltre 1,9 miliardi, più, quindi,degli 1,8 stanziati. Solo nei prossimi giorni si potrà capire chi ha ragione e chi ha torto, su un tema di vitale importanza per le imprese e il mondo del lavoro.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

FILIERA DELL'EDILIZIA: PARTE TAVOLO UNITARIO

Il sistema delle costruzioni unito per offrire risposte serie e concrete ai tanti problemi che affiggono il settore e che impediscono al principale motore economico del mercato interno del nostro

TERMOELETTRICO, 10 MILA A RISCHIO

Diecimila lavoratori a rischio, tra diretti e indotto, e circa 40 centrali in dismissione. È il quadro drammatico del settore termoelettrico italiano che traccia il sindacato di categoria Uiltec. Senza

STUDENTI IN FABBRICA

Domani ci sarà in tutt’Italia il Pmi day, giornata nazionale che apre agli studenti le piccole e medie imprese di Confindustria, per visite aziendali e incontri. Record di partecipazione per

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento