4 MILA GIOVANI A CRESCERE IN DIGITALE

image_pdfimage_print

Al progetto Crescere in Digitale, promosso dal ministero del Lavoro, con Google ed Unioncamere e rivolto agli iscritti al programma Garanzia Giovani, nella sola prima giornata si sono iscritti già 4.058 giovani, i quali faranno ora un percorso di formazione per le competenze digitali disponibile sulla piattaforma realizzata da Google. La risposta dei giovani a questo progetto soddisfa notevolmente il ministro  Poletti e conferma, se ce ne fosse ancora bisogno, che è soprattutto la strada dell’innovazione quella da seguire per dare occupazione ai giovani.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

COMUNE DI GENOVA: BANDO PER FUNZIONARI TECNICI

Il Comune di Genova ha indetto un concorso pubblico, per esami, finalizzato all’assunzione a tempo pieno ed indeterminato di n. 7 Funzionari servizi tecnici (varie professionalità). I 7 posti messi a

PA, 20 MILIARDI DI CONSULENZE

In 6 anni di blocco contrattuale nel pubblico impiego, sono stati spesi 20 miliardi per consulenze e incarichi nella Pubblica Amministrazione. Sono dati della Ragioneria dello Stato. È inaccettabile che

UE: ALTO COSTO LAVORO

La Commissione europea mette in luce come in Italia e Francia l’aumento del costo del lavoro sia stato superiore alla media dell’Eurozona, sottolineando che, nel nostro paese, ciò è dovuto

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento