NCD: RIDURRE IL COSTO DEL LAVORO AL SUD

Il leader di Ncd Angelino Alfano, ministro dell’Interno, ritiene che, se nell’esame dei principi guida della legge di stabilità, ci sarà da ragionare sulla diminuzione del costo del lavoro e non ci saranno risorse per tutto il Paese, allora il suo partito, per la riduzione del cuneo fiscale, proporrà che si parta dalla regioni meridionali. Il principale partner di governo di Ncd, il Pd di Renzi, sarà d’accordo su questa linea? Da quello che ha anticipato giorni fa il presidente del Consiglio, sembrerebbe proprio di si.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

SIMONCINI (REGIONI), "CHIARIMENTI SU CPI"

Una serie di dubbi interpretativi sull’attuazione della nuova normativa sullo stato di disoccupazione prevista dal decreto legislativo 150/2015 sono stati risolti dall’incontro di ieri tra una delegazione delle Regioni e

ANPAL: il nuovo sito internet è online

Da oggi è attivo il portale dell’ANPAL, l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro, istituita dal Jobs Act, col Decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 150. Il portale sarà consultabile

DIESELGATE E INDOTTO AUTO

Circa 10 mila lavoratori dell’indotto automotive, che lavorano soprattutto per le case tedesche, potrebbero essere coinvolti in Piemonte dallo scandalo “dieselgate”. È l’allarme lanciato dalla Fismic oggi a Torino. “Siamo

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento