OCSE, MENO DISOCCUPATI IN ITALIA

image_pdfimage_print

Il tasso di disoccupazione nell’area dell’Ocse è stabile al 6,8%. Secondo l’organizzazione internazionale, i più forti cali ci sono stati in Italia (dal 12,5% di giugno al 12% a luglio), Portogallo e Spagna (-0,2 punti). A luglio nell’area dell’Ocse erano disoccupati 41,6 milioni di persone: 7,3 milioni in meno rispetto a gennaio 2013. Nello stesso mese in Italia i disoccupati sono calati di 143 mila unità. Finalmente una buona notizia, che fa ben sperare per il prossimo futuro.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ISTITUTO PREVIDENZA E ASSISTENZA: BANDO PER COLLABORATORI TECNICI SANITARI

L’IPA – Istituto Previdenza e Assistenza per i dipendenti di Roma Capitale intende costruire una dotazione organica per il funzionamento e la gestione del Centro di Medicina Preventiva e del

OCCUPAZIONE, PER PADOAN SEGNALI POSITIVI

12 mesi fa non c’era da aspettarselo, anche se tutti ci speravano fortemente. Ma quelli che si leggono negli ultimi giorni sono chiari segnali di ripresa del mercato del lavoro:

RENZI SU JOBSACT

“Il boom del JobsAct è impressionante. Nei due anni del nostro Governo abbiamo raggiunto l’obiettivo di quasi mezzo milione di posti di lavoro stabili in più. E Inps ricorda come

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento