LABOR: UE CAMBI POLITICA

“La politica comunitaria ha finora troppo spesso premuto sul tasto dell’austerità invece che su quello volto a creare nuove opportunità lavorative all’interno degli Stati membri”, è il commento del sindacato Labor alle parole del presidente Junker. Per il sindacato, non c’è più spazio per ulteriori errori. L’auspicio è che, come la Germania ha mutato positivamente atteggiamento nei confronti dell’accoglienza ai migranti, così l’Europa faccia lo stesso a favore di politiche economiche più espansive e meno rigoriste di quelle attuali.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

REGIONI, AMMORTIZZATORI SOCIALI NOSTRO IMPEGNO ISTITUZIONALE

Gli ammortizzatori sociali in deroga hanno rappresentato un forte impegno istituzionale delle Regioni, quindi lavoriamo con il Governo alla soluzione dei problemi derivanti dal cambio della normativa con grande senso

ISTAT SU FIDUCIA CONSUMATORI E IMPRESE

E’ in ripresa la fiducia di consumatori e imprese a luglio. L’indice Istat del clima di fiducia dei consumatori vede il primo aumento dopo tre cali consecutivi e passa a

Inps: sanzioni per mancata partecipazione alla politiche attive

L’Inps, con la circolare n. 224 del 15 dicembre 2016, fornisce le istruzioni in merito alle modalità applicative delle misure sanzionatorie adottate dai Centri per l’Impiego a seguito delle violazioni

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento