ASSUNZIONI STABILI NEL TRIMESTRE

image_pdfimage_print

Le prospettive di assunzione per i prossimi tre mesi resteranno relativamente stabili rispetto a quelle del trimestre precedente. La previsione netta sull’occupazione si attesta, infatti, a meno 4%. Le aree geografiche più forti saranno quelle del Nord-Est e, incredibile a dirsi, del Sud, mentre, per quel che riguarda i settori, migliora il commercio, sia all’ingrosso che al dettaglio, frenano, invece, l’alberghiero e la ristorazione. Siamo, cioè, in presenza di segnali incoraggianti, pur se ancora deboli, provenienti da alcuni settori industriali.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CONFSAL VVF: AGITAZIONE NAZIONALE VIGILI DEL FUOCO

Al via lo stato di agitazione nazionale dei vigili del fuoco. A proclamarlo, in una lettera inviata al governo, il sindacato autonomo di categoria Confsal Vigili del fuoco, guidato da

10 MILIARDI FSE PER DISOCCUPATI

L’Unione europea dichiara guerra alla disoccupazione di lungo termine, che è raddoppiata tra il 2007 ed il 2014 arrivando a 12 milioni di persone, pari al 5% della popolazione attiva.

UFFICIO BILANCIO: C’E’ PIU’ LAVORO

Segnali positivi arrivano dal mercato del lavoro che mostra “una marcata reattività al ciclo economico”. I dati, osserva l’Ufficio parlamentare di bilancio nella sua nota congiunturale, indicano che, contrariamente alle

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento