Previdenza : Fornero si pente, ma sbaglia

Previdenza : Fornero si pente, ma sbaglia

 

di Giuliano Cazzola 
Elsa Fornero si è pentita o si è arresa? Si è convinta delle ragioni di chi critica la riforma delle pensioni del 2011 perché troppo rigida sull’aspetto cruciale dell’età di pensionamento oppure si è stancata di difendersi, spesso da sola, da accuse violente e disoneste? Fatto sta che, in una recente intervista, l’ex ministro ammette che ‘’si può recuperare un po’ di flessibilità’’ in uscita con una penalizzazione, per il lavoratore, pari al 3-3,5% per ogni anno di anticipo rispetto all’età di vecchiaia…. continua su miowelfare.it

Continua la lettura su Miowelfare.it »» 

Sull' autore

In collaborazione con Miowelfare.it
In collaborazione con Miowelfare.it 40 posts

In collaborazione con http://miowalfare.it La tua porta di accesso all’insieme di prestazioni, servizi e opportunità assicurati e offerti dal sistema italiano di welfare, sia quello di base che quello integrativo: contrattuale, aziendale, individuale.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Pensioni flessibili, se non ora quando?

di Cesare Damiano In più occasioni, il Governo ha affermato che avrebbe affrontato presto il tema della cosiddetta flessibilità in uscita nel sistema previdenziale. A mio parere, è stato un

I conti dell’Inps, le pensioni italiane e i marziani

Senza bisogno di scomodare il ‘’marziano a Roma’’ di Ennio Flaiano basterebbe che un semplice funzionario, magari addetto agli affari sociali, di un’ambasciata straniera ricevesse l’incarico dal suo governo di

Consulta: congedo straordinario per l’assistenza al genitore anche al figlio non convivente

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 232 depositata il 7 dicembre 2018, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 42, comma 5, del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, là dove non prevedeva

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento