CONTROLLI A DISTANZA

Senza accordo sindacale non si potrà installare un impianto di sorveglianza fisso mentre nessuna autorizzazione sarà richiesta per dotare i lavoratori di strumenti di lavoro: dal cellulare al tablet, al pc. L’impresa dovrà, però, informare il lavoratore sulle potenzialità di controllo sia degli impianti che degli strumenti e rispettare le norme sulla privacy. È questa la soluzione scelta dal consiglio dei ministri per il primo dei quattro decreti attuativi del job act in discussione oggi. Una soluzione ragionveole ed equa.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

BOOM INTERINALI

Ormai, dopo il varo del Job Act, sono soprattutto le assunzioni stabili, in aumento del 43,9% su base annua, a prevalere, secondo l’osservatorio Excelsior. A trainare sono in particolare quelle

APPRENDISTATO FORMATIVO

Prendono avvio il nuovo apprendistato formativo e l’alternanza formazione lavoro. Italia Lavoro ha pubblicato la graduatoria dei 300 centri di formazione professionale pubblici e privati selezionati per erogare servizi di

Consulenti del lavoro: ancora nessuna novità sulla proroga modello 770

Non si ha notizia della proroga del modello 770 per i consulenti del lavoro, questo è quanto denuncia il Consiglio nazionale dell’ordine dei consulenti del lavoro in una nota. “La

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento