PADOAN SU LAVORO

I dati di crescita dell’economia italiana, confermati dal Fondo Monetario Internazionale, migliori di quelli previsti dal governo, confermano, sostiene il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, che “le nostre previsioni erano prudenti”. Ma ciò di cui l’esponente governativo è soddisfatto è soprattutto la stima sull’occupazione: “ci ha sorpresi, in quanto è cresciuta più di quanto ci saremmo aspettati in relazione all’andamento del Pil”. Evidentemente il combinato disposto tra riforma del lavoro e decontribuzione per i nuovi assunti ha cominciato a fare effetto.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

FONDO GENITORI PRECARI

Riattivata la Banca dati per l’occupazione dei giovani genitori, il cui sblocco consentirà di erogare subito 8 milioni per stabilizzarne 1.600 attualmente con contratto di lavoro precario. La Banca dati

65 MILA LAVORATORI FITTIZI NEI CAMPI

In agricoltura, per ogni lavoratore regolare, se ne generano tra 6 e 7 fittizi, che acquisiscono il diritto a percepire illegalmente le indennità di disoccupazione pagate dall’Inps. Nel 2014, dai controlli effettuati,

CHANCE PER INGEGNERI

Un’interessante opportunità per laureandi e neolaureati in Ingegneria Informatica, Ingegneria dell’Informazione, Ingegneria Gestionale, Matematica e Fisica. Domani,a Lecce, nell’Università del Salento, si svolge un career day con un’azienda che opera

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento