PADOAN SU LAVORO

I dati di crescita dell’economia italiana, confermati dal Fondo Monetario Internazionale, migliori di quelli previsti dal governo, confermano, sostiene il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, che “le nostre previsioni erano prudenti”. Ma ciò di cui l’esponente governativo è soddisfatto è soprattutto la stima sull’occupazione: “ci ha sorpresi, in quanto è cresciuta più di quanto ci saremmo aspettati in relazione all’andamento del Pil”. Evidentemente il combinato disposto tra riforma del lavoro e decontribuzione per i nuovi assunti ha cominciato a fare effetto.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

INDITEX ASSUME PER DIVERSE SEDI

Inditex, uno dei più grandi gruppi di moda del mondo, con otto marchi e oltre 7.000 punti vendita attualmente seleziona Responsabile Negozi, Responsabile Negozi, Commesso/a, Allestimento Vetrine negozi. Per tutte

Bce: mantenere sostegno monetario

“È di cruciale importanza mantenere il sostegno monetario. Il Consiglio direttivo non deve essere influenzato dalle aspettative del mercato e rimanere focalizzato sul raggiungimento dell’obiettivo della stabilità dei prezzi nel

ESPERTI IN DESIGN

Formare figure professionali in grado di progettare nuovi prodotti, dal concept all’industrializzazione e realizzazione produttiva, con lo sviluppo di competenze sugli strumenti della stampa in 3D e sulla gestione delle

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento