DECRETI AL CDM

image_pdfimage_print

All’esame del Consiglio dei ministri di oggi gli ultimi quattro decreti attuativi del Jobs Act. In questo modo il governo termina la fase attuativa indispensabile per garantire la piena operatività della riforma del mercato del lavoro. I quattro decreti riguardano gli ammortizzatori sociali, la semplificazione, l’avvio di un’agenzia unica ispettiva e le politiche attive del lavoro. C’è grande attesa per capire come si regoleranno Renzi e Poletti, soprattutto sul tema controverso dei controlli dei lavoratori a distanza.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

USA, POCKETS OF WORKERS

Bisogna mettere soldi nelle tasche dei lavoratori. La frase usata dal presidente americano Obama al vertice dei paesi più industrializzati in Turchia fa fare un sussulto  alla delegazione italiana, che

Legge di Bilancio 2019: congedo obbligatorio madre tutto dopo il parto

Le lavoratrici potranno rimanere a lavoro sino al termine della gravidanza, rinviando al periodo successivo al parto l’intero periodo di congedo obbligatorio di maternità (5 mesi) – previsto dall’articolo 16 del decreto

ENI: SAFETY DAY

Una riduzione degli infortuni nel Gruppo Eni del 40% nel 2015 rispetto al 2014. E’ uno dei dati che sono emersi oggi nel corso del V ‘Safety Day’ di Eni

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento