DECRETI AL CDM

image_pdfimage_print

All’esame del Consiglio dei ministri di oggi gli ultimi quattro decreti attuativi del Jobs Act. In questo modo il governo termina la fase attuativa indispensabile per garantire la piena operatività della riforma del mercato del lavoro. I quattro decreti riguardano gli ammortizzatori sociali, la semplificazione, l’avvio di un’agenzia unica ispettiva e le politiche attive del lavoro. C’è grande attesa per capire come si regoleranno Renzi e Poletti, soprattutto sul tema controverso dei controlli dei lavoratori a distanza.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Inps: dati sui lavoratori parasubordinati

I lavoratori parasubordinati che versano i loro contributi alla gestione separata dell’Inps nel 2015 erano 1.428.263 con un calo di 317.000 unità (-18,19%) rispetto al 2011, l’anno che ha preceduto

OCCUPAZIONE, GIOVANI PESSIMISTI

Il 99% dei giovani italiani è pessimista sull’andamento del mercato del lavoro mentre il 55% si dichiara disponibile a emigrare alla ricerca di opportunità migliori. È quanto risulta da una

Pensioni: governo propone piano in sette punti con stanziamento di 300 milioni

Un intervento in sette punti con uno stanziamento di 300 milioni di euro. Questa è la proposta dell’esecutivo per venire incontro alle richieste delle sigle sindacali di Cgil, Cisl e

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento