SUSSIDI IN USA

image_pdfimage_print

Nell’ultima settimana di agosto le richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti sono aumentate di 12mila unità:  dai 271 mila della rilevazione precedente a 282 mila. Lo rende noto il dipartimento del Lavoro americano. Si tratta di un dato superiore alle attese degli analisti, i quali stimavano che non avrebbero superato le  275 mila. E’ la dimostrazione tangibile che ci sono ancora gli ultimi contraccolpi della grave recessione la cui durata di sette anni è stata la più lunga del Dopoguerra.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

MARINA MILITARE: BANDO PER ATLETI

Il Ministero della Difesa ha indetto un bando che permette l’accesso ai Centri sportivi agonistici della Marina Militare ad otto volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP 4) per l’anno 2016.

ITALIA RECORD DI INATTIVI

L’Italia è il Paese europeo con il più alto numero di disoccupati passati alla condizione di inattività economica, che misura il tasso di popolazione che non cerca lavoro, tra il

RETE IMPRESE: CHIUSE 390 AZIENDE A GIORNO

Il contesto economico in cui hanno dovuto operare le Pmi in questi anni è stato particolarmente duro: negli ultimi 12 mesi hanno chiuso oltre 390 imprese al giorno. Emerge da

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento