SUSSIDI IN USA

Nell’ultima settimana di agosto le richieste di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti sono aumentate di 12mila unità:  dai 271 mila della rilevazione precedente a 282 mila. Lo rende noto il dipartimento del Lavoro americano. Si tratta di un dato superiore alle attese degli analisti, i quali stimavano che non avrebbero superato le  275 mila. E’ la dimostrazione tangibile che ci sono ancora gli ultimi contraccolpi della grave recessione la cui durata di sette anni è stata la più lunga del Dopoguerra.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ACCORDO PER NATUZZI

Un bonus di 5 mila euro per i lavoratori Natuzzi che aderiranno alla proposta di ricollocazione presso altre aziende e incentivi fino a 40 mila euro per i lavoratori che

Pil: le nuove stime al ribasso e debito ai massimi livelli

L’economia italiana nel 2018 nell’anno 2018 ha registrato un rallentamento consistente passando a +0,9% rispetto ad una crescita del 1,6% del 2017. Questo è il dato rilevato dall’Istituto di Statistica

POLETTI: CONFERMA DELLA RIPRESA

I dati Inps confermano e rafforzano una tendenza positiva, evidenziatasi a inizio anno e consolidatasi in tutti i mesi successivi, di consistente riduzione dell’utilizzo di tutte le tipologie di ammortizzatori

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento