CHANCE PER MIGRANTI

image_pdfimage_print

Al via in Sicilia un piano per trovare un lavoro ai migranti in Tunisia. Il primo gruppo di 22 giovani, 60% donne, completerà la formazione domani, un secondo gruppo tra una settimana. Poi venerdì prossimo, a Tunisi, scatteranno le prime assunzioni, complessivamente per una trentina di partecipanti ai corsi, che continueranno per un triennio a scadenza trimestrale. Forse, per ora, è solo una goccia nel mare dei problemi dell’immigrazione, ma la via tracciata è quella giusta, e si potrebbe proseguire così, rafforzando questi strumenti.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Istat: forte accelerazione dell’economia con la crescita

“L’economia italiana accelera sostenuta da una crescita diffusa tra i settori produttivi e dall’aumento dell’occupazione”. È quello che si legge nella nota mensile stilata dall’Istat. L’Istituto di statistica sottolinea come

Sud e impresa: una su 4 è donna

Le imprese del meridione, malgrado la crisi che va avanti ormai da molti anni, hanno un primato importante, infatti, un’impresa su 4 è donna. Il mezzogiorno spicca per questo dato

SCONTRO SU CONTRATTI

Sul rinnovo dei contratti di lavoro nazionali il sindacato “sembra arroccato su una posizione: prima i soldi anzi, prima i “picci”, come li ha definiti Barbagallo, segretario generale Uil, e

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento