235 MILA POSTI IN PIU’

235.000 posti di lavoro in più non sono poca cosa. “Il nostro – spiega il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi – non è il governo dei sindacati o della Confindustria, ma di persone normali che stanno cercando di lavorare per il bene comune”. Secondo il premier, è inspiegabile che, nel giorno in cui ci sarebbero da festeggiare , ci si perda nelle polemiche. “Che vogliamo fare, ci prendiamo le critiche e le utilizzeremo per fare meglio – conclude il capo del governo – Ma la verità à che agli italiani delle polemiche del sindacalista o del confindustriale non gliene frega proprio nulla”. E ha ragione, perchè, una volta tanto che c’è un dato positivo, sarebbe meglio riconoscerlo tutti, senza strumentalizzazioni di parte.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CDM: OK A MODIFICHE PER ISFOL E ANPAL

Primo via libera dal governo ai decreti correttivi del Jobs Act per l’Isfol e Anpal. In base alle modifiche varate dal Cdm l’Isfol, l’Istituto per lo Sviluppo della Formazione Professionale

Althea BMW pronto per il primo round europeo della SBK in Spagna (diretta tv su Italia1)

Alcaniz (Spagna): l’Althea BMW Racing Team, insieme ai suoi piloti Jordi Torres e Markus Reiterberger, è pronto per il terzo round del Mondiale Superbike, il primo round europeo, che si

TERREMOTO: CONSULENTI LAVORO, CHIESTA SOSPENSIONE SCADENZE FISCALI E CONTRIBUTIVE

“La presidente Marina Calderone, nel portare ai presidenti dei Consigli provinciali dei territori coinvolti la solidarietà del Consiglio nazionale e dell’intera categoria, ha comunicato di avere avviato l’iter per la

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento