DISOCCUPAZIONE SUD

image_pdfimage_print

L’Istat, al 1° settembre, registra che, dopo 14 trimestri di crescita e il calo nel primo periodo dell’anno, un tasso di disoccupazione nel secondo trimestre pari al 12,1% (-0,1% su base annua). In base ai dati dell’Istituto Nazionale di Statistica, si ampliano i divari territoriali: dal 7,9% nelle regioni settentrionali, al 10,7% nel Centro, fino ad arrivare al 20,2% nel Sud. Il lavoro nelle aree meridionali diventa sempre più una chimera.

Sull' autore

Emanuele Imperiali
Emanuele Imperiali 717 posts

Giornalista professionista, ha lavorato all’Ansa, Paese Sera e al Mattino, attualmente è editorialista economico del Corriere del Mezzogiorno. Laureato in Giurisprudenza, si è sempre occupato di economia meridionale, con specifica attenzione ai temi del lavoro. Docente alla Scuola di Giornalismo della Rai di Perugia, ha lavorato, dall'agosto 2006 all'agosto 2007, come esperto per il Mezzogiorno nel governo Prodi. Ha scritto il libro “L’Impresa Giovane” sui casi più significativi di autoimprenditorialità e di autoimpiego nel Sud.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Pmi: 6,3 mld finanziamenti in 3 anni

Tra ottobre 2013 e ottobre 2016 sono state accolte 21.498 domande di finanziamento per un controvalore erogato di 6,3 miliardi di euro su un plafond complessivo di 10 miliardi, destinato

CONSULENTI DEL LAVORO: PORTALE SICUREZZA SUL LAVORO

Considerando la necessità di contribuire alla riduzione degli incidenti sui luoghi di lavoro, si legge su Italia Oggi, Fondazione UniversoLavoro in collaborazione con la Fondazione studi Consulenti del lavoro e

SERVIZIO CIVILE, BOOM DI RICHIESTE

Boom di domande per il servizio civile: le richieste sono raddoppiate e si arriverà probabilmente a 180 mila. Il sottosegretario al Lavoro, Luigi Bobba, annunzia che, grazie all’aumento delle risorse,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento