Nel lavoro accessorio , dopo il decreto legislativo 81/2015, il limite per pagare un lavoratore è di 7.000 euro?

Nel lavoro accessorio , dopo il decreto legislativo 81/2015, il limite per pagare un lavoratore è di 7.000 euro?
image_pdfimage_print

No, il limite di un imprenditore o professionista è sempre di 2.000 euro per ogni lavoratore. Il limite di cui parla Lei è quello riferito al lavoratore stesso per un anno di corrispettivi con il lavoro accessorio.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 466 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Un familiare di tossico dipendente ha diritto all’aspettativa non retribuita?

L’art. 124 del DPR n. 309/1990 stabilisce che i lavoratori tossicodipendenti con contratto a tempo indeterminato ed i familiari di tossicodipendenti, possono godere di un’aspettativa non retribuita fino a 3

Sono nel periodo di maternità facoltativa (ho partorito 6 mesi fa), per dimettermi devo fare le dimissioni telematiche?

Non è necessario. Per dare le dimissioni deve andare presso l’Ispettorato del Lavoro e convalidarle dinanzi ai funzionari preposti.

Ho un’azienda con 21 lavoratori a tempo indeterminato. Dopo la legge 78/2014 devo rispettare la c.d. stabilizzazione in caso di assunzione di apprendisti?

Ad oggi la stabilizzazione legale è prevista esclusivamente nelle aziende che hanno almeno 50 dipendenti. E’ possibile che il ccnl di riferimento preveda una stabilizzazione, per l’assunzione di apprendisti, con

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento