Quali sono i presupposti per instaurare un tirocinio non curriculare in Veneto?

esperto_camera

In base a quanto previsto dal DGR 1324 del 23 luglio 2013, l’azienda, per instaurare un tirocinio in Veneto deve essere in regola con:

  • la normativa di cui al D.lgs. 81/08 (“Testo Unico in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro”),
  • la normativa di cui alla L. 68/99 (“Norme per il diritto al lavoro dei disabili”)
  • l’applicazione dei contratti e accordi collettivi di lavoro

Inoltre, non deve avere in corso sospensioni dal lavoro o procedure di licenziamento collettivo e, comunque, di non aver effettuato nei 12 mesi precedenti licenziamenti di lavoratori con mansioni equivalenti, fatti salvi quelli per giusta causa o per giustificato motivo soggettivo.

Nelle Faq sui tirocini della Regione Veneto (http://www.regione.veneto.it/web/lavoro/faq-tirocini), al quesito 34, viene esplicitato che il limite previsto al punto 4 summenzionato, va interpretato così: il divieto deve intendersi all’interno dell’unità operativa in cui si intende avviare tirocini.

PrintFriendlyPrintEmailWhatsAppOutlook.comGoogle GmailYahoo Mail
Roberto Camera

A cura di : Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Potrebbero interessarti anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Resta aggiornato !
Iscriviti alla NEWSLETTER #jol

Il servizio è gratuito e prevede l’invio di:

Si prega di attendere ...

Terms (+)  |  Privacy (+) | Contatti (+)