Le nuove pensioni targate Boeri, flessibili e contributive [miowelfare.it]

Le nuove pensioni targate Boeri, flessibili e contributive [miowelfare.it]
image_pdfimage_print

Pensioni flessibili basate sul calcolo contributivo e finanziate in parte almeno anche con un contributo di solidarietà sui trattamenti più elevati. Assegno di protezione per gli ultracinquantacinquenni senza lavoro e senza pensione. Pensione unificata senza ricongiunzioni onerose. Armonizzazione dei tassi di rendimento dei contributi nelle diverse gestioni. Versamenti contributivi oltre il lavoro su base volontaria o aziendale. E’ un corposo pacchetto di proposte quello messo a punto e presentato dal Presidente dell’Inps Tito Boeri in occasione della presentazione del Rapporto annuale 2014 dell’Istituto di via Ciro il Grande.

“Abbiamo predisposto una bozza di riforma e l’abbiamo sottoposta all’attenzione dell’esecutivo”, ha annunciato il professore bocconiano.

Sono cinque i cardini della proposta formulata “non per esigenze di cassa, ma ricercando maggiore equità, tanto fra le generazioni diverse che all’interno di ciascuna generazione”.

Primo punto: “Una rete di protezione sociale dai 55 anni in su”. Per il presidente Boeri si tratta del primo passo “verso l’introduzione di quella rete di base, di quel reddito minimo garantito che oggi manca nel nostro Paese”. Questo porterà a distinguere assistenza e previdenza anche a livello contabile. Per questa via si “potrà superare un vizio d’origine del sistema contributivo”, cioè quello “di non prevedere prestazioni minime per chi non ha altri redditi e ha accumulato un montante contributivo troppo basso per garantirsi una pensione al di sopra della soglia di povertà” … continua su miowelfare.it

Continua la lettura su Miowelfare.it

Sull' autore

In collaborazione con Miowelfare.it
In collaborazione con Miowelfare.it 40 posts

In collaborazione con http://miowalfare.it La tua porta di accesso all’insieme di prestazioni, servizi e opportunità assicurati e offerti dal sistema italiano di welfare, sia quello di base che quello integrativo: contrattuale, aziendale, individuale.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Serve una nuova strategia per gli esodati

Il dramma della Grecia pare sempre più prossimo ad uno scontato epilogo e soltanto un appoggio politico economico della Russia sembrerebbe poter evitare la scientifica e definitiva rovina del popolo

Consulta: congedo straordinario per l’assistenza al genitore anche al figlio non convivente

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 232 depositata il 7 dicembre 2018, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 42, comma 5, del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, là dove non prevedeva

Dossier Adepp-Censis: i professionisti italiani, chi sono e cosa chiedono

La mutata domanda di conoscenza espressa dai liberi professionisti appare coerente con quelle che sono le strategie adottate in questa complicata fase di mercato. Non sono rimasti con le mani

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento