Verifiche ispettive a chi ha usufruito dell’esonero contributivo triennale [Min.Lavoro]

La Direzione Generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato la lettera circolare n. 9960 del 17 giugno 2015, con la quale fornisce, ai propri ispettori, indicazioni operative finalizzate ad identificare i casi di fruizione indebita dell’esonero contributivo triennale, introdotto dalla Legge di Stabilità 2015 (Legge n. 190/2014).

In particolare, il Ministero ha evidenziato imprese committenti che disdettano contratti di appalto che interessano numerosi lavoratori i quali, trascorso un periodo di almeno 6 mesi in  cui continuano a prestare la medesima attività attraverso un contratto di somministrazione, vengono assunti a tempo indeterminato da una terza impresa appaltatrice, talvolta costituita appositamente, che può così godere dei benedici e garantire al committente notevoli risparmi.

In definitiva, il Ministero del Lavoro sprona le Direzioni territoriali del lavoro a svolgere specifiche azioni ispettive, anche in congiunta con gli ispettori dell’Inps.

Fonte: Ministero del Lavoro

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1255 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Inail: Bando Isi 2016, nuovi incentivi per la sicurezza sul lavoro

È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale n.299 del 23 dicembre 2016 l’estratto dell’avviso pubblico per il bando Isi 2016 dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro L’Inail mette a disposizione il

Ministero dello Sviluppo Economico: “Nuova Sabatini” 2019 – come funziona

Il Ministro dello Sviluppo Economico riepiloga – sul proprio sito internet – le regole per l’applicazione della “Nuova Sabatini” 2019. L’articolo 20 del decreto-legge 30 aprile 2019, n. 34 (decreto Crescita), ha

ANPAL: aperte le candidature per 3mila Navigator

L’ANPAL ha avviato le procedure di selezione per 3 mila navigator, figure professionali necessarie all’avvio del Reddito di Cittadinanza. Si potrà presentare la domanda, esclusivamente per via telematica, dalle ore 10.00 del 18 aprile 2019 e sino alle

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento