fbpx

“Protocollo di molestie” sui luoghi di lavoro: in Italia è obbligatorio?

Roberto Camera risponde al quesito di un utente

“Protocollo di molestie” sui luoghi di lavoro: in Italia è obbligatorio?

Siamo obbligati a stipulare un “protocollo di molestie”. Non siamo sicuri se in Italia dovremmo fare qualcosa per quanto riguarda il “piano per l’uguaglianza” o le molestie. Puoi confermare per favore?

Per quanto non sussista un obbligo normativo in Italia per la stipula di un protocollo contro le molestie e le violenze sui luoghi di lavoro, nulla vieta che l’azienda stipuli, con le proprie rappresentanze sindacali, un protocollo di questo tipo.

I princìpi da prendere a riferimento sono: l’articolo 26, del D.L.vo n. 198/2006, l’Accordo Quadro sottoscritto dalle parti sociali europee del 26 aprile 2007 e l’Accordo Quadro sottoscritto il 25 gennaio 2016 da CGIL, CISL e UIL.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 758 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento