fbpx

Rassegna stampa del 30 Settembre 2021

Rassegna stampa del 30 Settembre 2021

Di seguito le migliori news scelte per voi dai quotidiani in edicola oggi. Un servizio a cura della redazione di Job Opinion Leader  in collaborazione con Assolavoro.

Ecco gli articoli in evidenza nella Rassegna stampa di oggi:

  • SCENARIO LAVORO
  • Sangalli: un errore il salario minimo Imprese, reazione straordinaria
  • Sul lavoro è strage, servono pene immediate – Caduti in cantiere, travolti in strada. Altre quattro vittime sul lavoro
  • Il decreto smart working è un passo indietro per i dipendenti pubblici
  • Orlando vs Brunetta sul lavoro agile
  • Randstad, smartworking proseguirà in 2 imprese su 3
  • Sul lavoro c’è incidente e incidente
  • Morti sul lavoro, tempo finito serve un decretosicurezza – Morti sul lavoro, tempo finito
  • Morti sul lavoro, stretta del governo sulle imprese – Stragi sul lavoro, interviene il premier Stop alle aziende dove si muore
  • Operai, autisti, contadini quelle dieci vite cancellate in due giorni
  • Assolavoro: controlli green pass all’azienda utilizzatrice – Assolavoro: controllo del green pass solo a carico dell’azienda utilizzatrice
  • Fragili in smart working fino al 31 dicembre
  • Il Piano di Orlando sulle politiche attive parte con 880 milioni – Piano Garanzia occupabilità, al via con dote da 880 milioni
  • L’isopensione più breve riduce i costi dell’accordo stipulato dalle imprese
  • Sicurezza, 273 milioni nel nuovo bando Isi-Inail
  • Ammortizzatori Il rallentamento dell’epidemia manda in archivio la cassa Covid
  • Dal 15 ottobre nel settore pubblico addio alle regole d’emergenza
  • Green pass e smart working le nuove regole per lavorare – Le regole generali Dal 15 ottobre in azienda e nella Pa si accede solo con il green pass
  • Licenziamenti II veto al recesso cade in parallelo con la fine degli ammortizzatori Covid
  • Lo smart working non bypassa l’assenza del green pass
  • Nelle piccole aziende sostituibile chi non ha il certificato – Settore privato Senza pass assenza ingiustificata Salta lo stipendio, si conserva il posto
  • Persone fragili Estesa fino al 31 dicembre la tutela per chi non può lavorare da casa
  • Policy aziendali Buoni pasto non obbligatori per i dipendenti in smart working
  • Produttività, gli indicatori sono da ripensare – Premi di risultato Produttività, indicatori da ripensare con il binomio lavoro in sede e smart
  • Sanità Obbligo vaccinale per tutti i ruoli a pena di trasferimenti e sospensioni
  • Senza certificato incarico a rischio per i collaboratori – Autonomi Per le partite Iva il contratto non è conservato per legge
  • Smart working e fisco Residenza virtuale con gli accordi stipulati con Svizzera e Francia
  • Stipendio sospeso dal primo giorno senza green pass – Pubblico impiego Certificato vincolante per tutti Esenti solo gli utenti dei servizi
  • Trasferte Ai fini dell’esenzione fiscale rileva il tragitto del lavoratore
  • Tutele più stringenti se il contratto è straniero
  • Lo smart working richiede innovazione dalla tecnologia
  • Basta morti sul lavoro “Subito pene più severe” – Sicurezza sul lavoro, c’è il piano “Controlli e sanzioni più severe”
  • La strage infinita

Leggi la rassegna stampa

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1423 posts

Area comunicazione | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

1 Commento

  1. rosario
    Settembre 30, 09:00 Reply

    La normativa relativa alla obbligatorietà del green pass per i lavoratori di sicuro affievolisce o annulla la tutela dello Statuto dei Lavoratori. Sembra che finalmente chi voleva l’eliminazione delle norme di tutela dello Statuto ci sia riuscito alla grande! Nella vita pratica e quotidiana nessuno ha mai chiesto l’esibizione del green pass per viaggi o quant’altro ed io ne sono testimone attivo avendo fatto voli aerei da e per estero.

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.