fbpx

Decreto Sostegni bis approvato, Draghi: “40 miliardi per imprese e lavoratori”

Presentate le novità e le misure del nuovo Decreto Sostegni bis: bonus assunzioni, mutui agevolati e ristori a fondo perduto.

Decreto Sostegni bis approvato, Draghi: “40 miliardi per imprese e lavoratori”

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo Decreto Sostegni bis, anche se al premier Mario Draghi piace definirlo come un decreto legge “per le imprese, i lavoratori, i giovani, il territorio e la sanità”.

Tuttavia, a prescindere dal nome, la sostanza non cambia: si tratta di veri e propri aiuti economici “da 40 miliardi, 17 a imprese e professioni, 9 sempre alle imprese per la liquidità e l’accesso al credito, 4 per i lavoratori e le fasce in difficoltà”.

Nella giornata di ieri, 20 maggio, il premier Draghi ha convocato una conferenza di presentazione – tenuta insieme al ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, e al ministro del Lavoro, Andrea Orlando – del nuovo decreto che, rispetto ai precedenti, “guarda al futuro, ad un Paese che riapre e mira a non lasciare indietro nessuno”. Il presidente del consiglio si auspica una crescita generale del Paese anche maggiore rispetto al periodo pre-Covid, nello specifico in termini di prodotto interno lordo, che si aspetta possa rimbalzare in questo trimestre e far sì che quello ufficializzato ieri sia l’ultimo di tanti provvedimenti presi durante la pandemia, perché del resto, chiosa il premier: “Il miglior sostegno è la riapertura”.

In sintesi, fra le principali novità del Decreto Sostegni bis del CdM enunciate in conferenza da Draghi riguardanti il lavoro troviamo:

  • un provvedimento importante per la ricapitalizzazione delle imprese (voce principale fra le spese del nuovo dl): 17 miliardi per i nuovi contributi a fondo perduto e che terranno conto, oltre al fatturato, anche del criterio dell’utile che, benché richiederà più tempo, potrà far scattare un indennizzo aggiuntivo a fine anno per una parte delle imprese. In quest’ottica sono circa 370mila le nuove partite iva che dovrebbero accedere ai tali ristori grazie alla possibilità di estendere al 31 marzo 2021 il periodo di valutazione del calo di fatturato.
  • per i giovani, e in particolare per i giovani fino a 35 anni, la possibilità di comperare la prima casa con la garanzia pubblica fino all’80% del mutuo e la cancellazione delle imposte di registro, ipotecarie e catastali, nell’ottica di un sistema di welfare a misura di giovani. Fino al 30 giugno 2022 le domande avanzate da chi presenta Isee inferiore a 30 mila euro hanno la priorità e la misura massima della garanzia concedibile è elevata all’80% della quota capitale. La dotazione del Fondo di garanzia è incrementata di 290 milioni per il 2021.
  • l’introduzione del contratto di rioccupazione col bonus assunzione: un contratto a tempo indeterminato che viene istituito fino al prossimo 31 ottobre e prevede un “progetto individuale di inserimento” per la formazione del lavoratore per 6 mesi: chi assume disoccupati – a eccezione di settore agricolo e lavoro domestico – avrà sei mesi di sgravio contributivo al 100% (fino a 6mila euro) a patto di non avere licenziato nei sei mesi precedenti. L’esonero è cumulabile con altri ma va restituito se il lavoratore non viene confermato o se si licenzia nei sei mesi successivi al periodo di inserimento. Per la misura vengono stanziati 716,8 milioni nel 2021 e 381,3 per il 2022.
  • previsto anche un fondo da 100 milioni per il 2021 per le attività chiuse, per almeno quattro mesi complessivamente, “nel periodo intercorrente fra il 1 gennaio 2021 e la data di conversione del presente decreto”. In arrivo la proroga fino al 30 giugno del termine di sospensione delle cartelle fiscali e dei pignoramenti. Restano validi gli atti e i provvedimenti adottati e gli adempimenti svolti dall’agente della riscossione nel periodo dal 1 maggio 2021 alla data di entrata in vigore del presente decreto.
  • per i lavoratori stagionali, dello spettacolo e collaboratori sportivi viene riconosciuta un’indennità una tantum di 1600 euro nel dl stagioni bis. Si introduce una indennità una tantum per i lavoratori del settore agricolo a tempo determinato e per i pescatori. Per i lavoratori stagionali dello spettacolo e i collaboratori sportivi che ne abbiano già usufruito è prevista una ulteriore indennità, che potrà essere richiesta anche da ulteriori categorie di lavoratori degli stessi settori.
  • una norma “anti licenziamenti” voluta dal ministro del Lavoro Andrea Orlando e introdotta nel testo nel corso del Consiglio dei ministri. Per le aziende che chiedono la cassa Covid entro fine giugno, il blocco dei licenziamenti è prorogato al 28 agosto.

In generale un provvedimento, quello definito come Decreto Sostegni bis, che mira al futuro nell’ottica di un miglioramento generale delle condizioni di vita del Paese, attraverso aiuti concreti, integrazioni salariali e misure pensate per ognuna delle categorie maggiormente colpite dall’uragano Covid-19.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1368 posts

Area comunicazione | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Conversione in legge del d.l. 34/2014: chiarito che nel limite del 20% non rientra la somministrazione di lavoro. Quanti dubbi, però, per le agenzie

L’approvazione definitiva alla Camera della legge di conversione del D. L. 34/14, oramai in procinto di pubblicazione, rappresenta l’occasione per tornare sull’argomento del nuovo limite percentuale (20%) introdotto dal legislatore

La Gig economy, quei lavoratori dimenticati e senza tutele

Nel contesto di un’economia messa a dura prova dalla crisi e le sue ripercussioni, si è sviluppato un nuovo sistema di rapporti lavorativi e lavoratori: la cosiddetta Gig economy. Si

Rinnovo del CCNL: più flessibilità per il turismo

È stato firmato il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro dell’Industria Turistica tra Federturismo Confindustria, AICA e le Organizzazioni Sindacali Filcams- CGIL, Fisascat – CISL e Uiltucs- UIL. L’accordo

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento