fbpx

Next Generation EU: che cos’è e come funziona questo strumento

Questo strumento rappresenterà il più cospicuo pacchetto di misure di stimolo mai finanziato dall’Unione Europea

Next Generation EU: che cos’è e come funziona questo strumento

Il 2020 ha danneggiato fortemente il tessuto socioeconomico di varie nazioni, con conseguenze che ancora oggi sono difficilmente quantificabili e che si protrarranno negli anni a seguire. Per questo motivo l’Unione Europea per contribuire a riparare laddove possibile i danni provocati ha deciso di varare un piano di ripresa che ha come obiettivo quello di aiutare i paesi membri ad uscire dalla crisi. Il fine ultimo è creare un’Europa che possa guardare al futuro con maggiore solidità e che possa essere al passo con le varie potenze mondiali. Il piano programmato per aiutare la ripresa nel continente europeo è denominato Next Generation EU.

Questo strumento rappresenterà il più cospicuo pacchetto di misure di stimolo mai finanziato dall’Unione Europea. L’obiettivo primario è garantire un’Europa più sostenibile, ecologica e sicuramente più digitalizzata.

Il Next Generation EU prevede 750 miliardi da investire nei vari paesi membri (per inciso all’Italia spettano 209 miliardi, suddivisi tra 81,4 miliardi di sussidi e 127,4 miliardi in prestiti). Oltre il 50% dell’importo verrà distribuito su:

  • La ricerca e l’innovazione;
  • Le transizioni climatiche e digitali eque;
  • Politiche tradizionali, come la politica agricola comune per poter garantire stabilità e modernizzazione;
  • La lotta ai cambiamenti climatici, un tema molto importate e discusso tanto che l’Unione Europea ha stanziato il 30% dei fondi europei;
  • La protezione e la biodiversità e la parità di genere.

La Presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen ha dichiarato: “Con il piano per la ripresa trasformiamo l’immane sfida di oggi in possibilità, non soltanto aiutando l’economia a ripartire, ma anche investendo nel nostro futuro: il Green Deal europeo e la digitalizzazione stimoleranno l’occupazione e la crescita, la resilienza delle nostre società e la salubrità dell’ambiente che ci circonda” – Ha poi proseguito dicendo – “Il momento dell’Europa è giunto: La nostra determinazione dev’essere all’altezza delle sfide che abbiamo di fronte. Next Generation EU ci permette di dare una risposta ambiziosa.”

Tutti gli stati membri potranno beneficiare di questo strumento, per farlo basterà presentare un piano e delle proposte concrete con l’intento di garantire un programma che si basi sulle priorità fissate dall’Unione Europea.

 

Leggi anche: Fondo nuove competenze: uno strumento di politica attiva fondamentale per impresa e lavoratori 

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1351 posts

Area comunicazione | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Lavori del futuro : le 20 nuove professioni che nasceranno entro il 2030

Quali saranno i lavori del futuro? Quali nuove professioni vedranno la luce grazie al continuo progresso della scienza e della tecnologia? Quali occupazioni emergenti si affermeranno? Tentare di rispondere a

I lavoratori in somministrazione mediamente per mese sono oltre 282mila, +8,7% sul 1° semestre 2013 [video: Spot 2014 Assolavoro]

Nei primi sei mesi dell’anno, i lavoratori in somministrazione occupati mediamente in un mese superano quota 282mila, con un incremento dell’8,7% sullo stesso periodo dell’anno precedente. Le ore lavorate complessivamente sono oltre 162

La Formazione continua dei dipendenti: una strada vincente per le aziende

La formazione continua delle aziende è ormai da anni un fulcro importante del panorama lavorativo del nostro Paese. La scelta di aggiornare costantemente le skills dei propri dipendenti investendo sempre

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento