fbpx

Next Generation EU: che cos’è e come funziona questo strumento

Questo strumento rappresenterà il più cospicuo pacchetto di misure di stimolo mai finanziato dall’Unione Europea

Next Generation EU: che cos’è e come funziona questo strumento

Il 2020 ha danneggiato fortemente il tessuto socioeconomico di varie nazioni, con conseguenze che ancora oggi sono difficilmente quantificabili e che si protrarranno negli anni a seguire. Per questo motivo l’Unione Europea per contribuire a riparare laddove possibile i danni provocati ha deciso di varare un piano di ripresa che ha come obiettivo quello di aiutare i paesi membri ad uscire dalla crisi. Il fine ultimo è creare un’Europa che possa guardare al futuro con maggiore solidità e che possa essere al passo con le varie potenze mondiali. Il piano programmato per aiutare la ripresa nel continente europeo è denominato Next Generation EU.

Questo strumento rappresenterà il più cospicuo pacchetto di misure di stimolo mai finanziato dall’Unione Europea. L’obiettivo primario è garantire un’Europa più sostenibile, ecologica e sicuramente più digitalizzata.

Il Next Generation EU prevede 750 miliardi da investire nei vari paesi membri (per inciso all’Italia spettano 209 miliardi, suddivisi tra 81,4 miliardi di sussidi e 127,4 miliardi in prestiti). Oltre il 50% dell’importo verrà distribuito su:

  • La ricerca e l’innovazione;
  • Le transizioni climatiche e digitali eque;
  • Politiche tradizionali, come la politica agricola comune per poter garantire stabilità e modernizzazione;
  • La lotta ai cambiamenti climatici, un tema molto importate e discusso tanto che l’Unione Europea ha stanziato il 30% dei fondi europei;
  • La protezione e la biodiversità e la parità di genere.

La Presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen ha dichiarato: “Con il piano per la ripresa trasformiamo l’immane sfida di oggi in possibilità, non soltanto aiutando l’economia a ripartire, ma anche investendo nel nostro futuro: il Green Deal europeo e la digitalizzazione stimoleranno l’occupazione e la crescita, la resilienza delle nostre società e la salubrità dell’ambiente che ci circonda” – Ha poi proseguito dicendo – “Il momento dell’Europa è giunto: La nostra determinazione dev’essere all’altezza delle sfide che abbiamo di fronte. Next Generation EU ci permette di dare una risposta ambiziosa.”

Tutti gli stati membri potranno beneficiare di questo strumento, per farlo basterà presentare un piano e delle proposte concrete con l’intento di garantire un programma che si basi sulle priorità fissate dall’Unione Europea.

 

Leggi anche: Fondo nuove competenze: uno strumento di politica attiva fondamentale per impresa e lavoratori 

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1363 posts

Area comunicazione | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Il futuro dello Smart working: l’emergenza Covid-19 ha raddoppiato i lavoratori agili

Lo smart working ha subito un incremento notevole all’indomani del primo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dello scorso 23 febbraio 2020 per contrastare l’epidemia di Coronavirus. Il numero

Risorse umane: l’efficienza che migliora l’azienda

In tutti i settori del tessuto economico nostrano si sviluppa sempre di più una notevole attenzione a quei profili che all’interno della divisione risorse umane, supportino l’azienda ad una maggiore

Concorsi Regione Campania – previsto nuovo bando per 650 operatori nei CPI

Concorsi Regione Campania. Sonia Palmeri, assessore al lavoro e alla risorse umane, appoggia la posizione del Presidente Vincenzo De Luca, in merito alla mancata contrattualizzazione dei 471 aspiranti navigator in Campania.

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento