fbpx

Come gestire le assenze dei lavoratori causate dall’emergenza sanitaria

Il nostro esperto Roberto Camera analizza come affrontare la gestione dei lavoratori durante la pandemia

Come gestire le assenze dei lavoratori causate dall’emergenza sanitaria

L’emergenza sanitaria ha procurato non pochi disagi e anche il mondo del lavoro ha dovuto affrontare situazioni insolite. Durante questa pandemia diversi dipendenti hanno dovuto far fronte all’arrivo del virus e spesso sono stati costretti ad assentarsi, costringendo le imprese a gestire le assenze dei lavoratori in maniera del tutto inusuale.

A tal proposito nell’articolo abbiamo voluto inserire uno schema dove troverete le diverse tipologie di assenza, il costo e le possibili attività alternative da attuare in caso laddove possibile.

Nel  PDF  allegato troverete un’utile tabella a cura di Roberto Camera che analizza le varie casistiche al fine di poter gestire le assenze nel miglior modo possibile.

Per ulteriori approfondimenti sull’impatto del Covid-19 e della quaratena sul mondo del lavoro, leggi il nostro articolo.

  Gestire le assenze per Covid-19

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Somministrazione di lavoro e flessibilità dopo il decreto dignità: parte il Roadshow di Assolavoro

Parte da Napoli, nel pomeriggio, il Roadshow Assolavoro che avrà come focus gli approfondimenti e le analisi di strumenti, servizi e sinergie che è possibile sviluppare tra Aziende e Agenzie

Somministrazione di lavoro e appalto non genuino: storica sentenza del Consiglio di Stato

È di somministrazione di lavoro e non di appalto il contratto con cui un’azienda committente richiede all’appaltatrice prestazioni il cui valore è quantificato sulla base delle ore di lavoro da

Legge di Bilancio: per l’ anno finanziario 2018 molte novità in materia di lavoro

  Nella riunione del 16 ottobre 2017 il Consiglio dei ministri ha emanato il Ddl concernente al bilancio di previsione dello Stato per l’ anno finanziario 2018 e per il

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento