COVID-19 sospensione obblighi contributivi e contributi previsti dal CCNL

Nel messaggio n. 1946 del 2020 l’INPS rilascia le modalità di compilazione delle dichiarazioni contributive Uniemens in funzione degli obblighi contributivi aziendali

COVID-19 sospensione obblighi contributivi e contributi previsti dal CCNL

L’INPS ha emanato il messaggio n. 1946 dell’11 maggio 2020, con il quale fornisce i chiarimenti circa gli adempimenti da porre in essere sia ai fini della compilazione delle dichiarazioni contributive sia ai fini dei correlati effetti finanziari, per il versamento di contributi derivanti da norme contrattuali previste dai CCNL applicati, in presenza della sospensione degli obblighi contributivi stabilita in via legislativa.

In particolare, ogni azienda che effettua detti versamenti indica nell’elemento <CodAssociazione> dell’elemento <ContribAssistenzaContrattuale> (sezione Denuncia Aziendale), il codice riferito al CCNL applicato (allo stato, sono censiti 61 codici) e valorizza il relativo elemento <ImportoContributo> indicando l’importo complessivo dei contributi contrattuali in questione da versare nel mese. Sulla base delle predette informazioni, l’Istituto, una volta accertato l’avvenuto versamento, provvede al trasferimento delle somme in questione ai destinatari individuati dai vari CCNL.

Allo scopo di favorire il corretto assolvimento dei versamenti dei predetti contributi nell’attuale contesto caratterizzato, da un lato, dalla sospensione degli adempimenti contributivi recata dalle norme e, dall’altro, dal diffuso utilizzo di strumenti di integrazione salariale per riduzione o sospensione dell’attività produttiva (sovente anticipati dall’azienda al lavoratore e poi conguagliati con i versamenti verso l’Istituto), con il presente messaggio, si ribadiscono gli adempimenti da porre in essere sia ai fini della compilazione delle dichiarazioni contributive sia ai fini dei correlati effetti finanziari.

L’Inps ricorda, inoltre, che la sospensione degli adempimenti contributivi riguarda esclusivamente la contribuzione previdenziale ed assistenziale e non il versamento dei contributi contrattuali e che, sul piano formale, gli importi sospesi vanno esposti nella <DenunciaAziendale>, nella sezione <AltrePartiteACredito>, specificando l’opportuno e corretto codice di sospensione nell’elemento <CausaleACredito> e il relativo importo sospeso nell’elemento <SommeACredito>.

Ciò premesso, si riportano di seguito tre esempi di compilazione della denuncia aziendale che, nell’attuale contesto normativo ed economico, assumono una loro tipizzazione.

Inoltre, entro il 31 maggio l’azienda è tenuta a riprendere il versamento dei contributi sospesi, che può essere effettuato in soluzione unica (€ 20.000,00) ovvero in cinque rate mensili di eguale importo (€ 4.000,00), la prima delle quali con la stessa scadenza di cui sopra, sulla base delle istruzioni che verranno fornite successivamente dall’Istituto.

 

Fonte: INPS

 

  Leggi il Messaggio 1946

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 346 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Agenzia Entrate: detassazione – welfare aziendale con obiettivi individuali

La Direzione Regionale della Lombardia dell’ Agenzia delle Entrate, con l’interpello n. 904-791/2017 del 28 luglio 2017, risponde ad un quesito in merito alla possibilità di collegare un piano welfare

Legge di stabilità 2016 : la versione approvata dal Senato [pdf]

A seguire il disegno di legge di stabilità 2016 passata al Senato, con tutti gli emendamenti approvati dalla Commissione Bilancio. Legge di stabilità 2016 (ed. provvisoria Senato):

Linee-guida sul diritto alla portabilità dei dati (Garante privacy)

Il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato, sul proprio sito internet, Linee-guida sul diritto alla portabilità dei dati. L’articolo 20 del regolamento generale sulla protezione dei dati

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento