fbpx

[ PODCAST ] Webinar: CoronaVirus e Cura Italia – l’analisi di Massi, Camera e Peluso

Rivedi il webinar in differita in qualsiasi momento con la nuova funzionalità live!

[ PODCAST ] Webinar: CoronaVirus e Cura Italia – l’analisi di Massi, Camera e Peluso

[ PODCAST ] Per venire incontro alle esigenze di molti di voi che desiderano rivedere il webinar organizzato da Generazione Vincente S.p.A. sulle tematiche salienti del Decreto Cura Italia o per coloro che non hanno potuto seguire la diretta, abbiamo implementato un webinar in modalità registrata con una nuova funzionalità live.

Con questa funzionalità si potrà rivedere il webinar in differita in qualsiasi momento. In più sarà possibile lasciare i propri suggerimenti grazie al questionario di gradimento proposto alla fine del webinar.

Modalità live significa che il webinar registrato verrà proposto come se fosse in diretta, pertanto non verranno visualizzati i comandi standard di riproduzione video (riproduzione/pausa, avanzamento rapido/riavvolgimento, ecc.). Sarà possibile formulare e porre delle domande attraverso gli strumenti presenti sulla barra laterale, le risposte alle questioni più rilevanti verranno pubblicate sul nostro sito nella sezione dedicata “L’esperto risponde”.

Per accedere al webinar registrato non serve effettuare alcun download di software e non occorre comporre alcun numero, basta semplicemente iscriversi compilando il form di registrazione, cliccare sul link e iniziare a guardare, l’audio verrà riprodotto automaticamente. Il webinar è accessibile da qualsiasi dispositivo (PC, cellulare, tablet) e sarà possibile visualizzarlo fino al 30/06/2020.

Non hai potuto partecipare al webinar? Rivedi la diretta in modalità live [ PODCAST ]

Ti potrebbe interessare: Risposte ai quesiti posti dai partecipanti durante il Webinar: CoronaVirus e Cura Italia [E. Massi] 

 Tutte le risposte a tutti i quesiti posti al Dott. Eufranio Massi durante il Webinar “CoronaVirus e Cura Italia”.
Un approfondimento ulteriore sugli ammortizzatori sociali attivati per l’emergenza CoronaVirus: Nuova CIG ordinaria e Fis – CIG deroga – Gestione dei Permessi – Tutela dei lavoratori autonomi.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1363 posts

Area comunicazione | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Furlan: «Il Jobs Act è una sfida. Vediamo se funziona contro la precarietà, per estendere le tutele nel mercato e per far decollare le politiche attive»

In esclusiva per generazionevincente.it (a cura di Angelo Raffaele Marmo) «Nessuna bocciatura preconcetta del Jobs Act ma anche nessun entusiasmo ideologico. La concretezza della nostra cultura ci porta a guardare

Maggi (Confindustria): «Il Jobs Act va, ma serve il rilancio della domanda interna per dare benzina alla ripresa e all’occupazione»

In esclusiva per generazionevincente.it (a cura di Angelo Raffaele Marmo) Le nuove regole del mercato del lavoro vanno nella direzione giusta, ma da sole non possono produrre occupazione. Altrimenti ci

Cassano: «Solo un ampio mix di misure può favorire il nuovo lavoro»

La disoccupazione giovanile rappresenta l’emergenza delle emergenze innanzitutto in Italia. Che cosa è stato realizzato in questi anni dal governo per contrastare questo grave fenomeno? Quali i capisaldi della politica

3 Commenti

  1. Puma69
    Giugno 09, 10:45 Reply

    Sono un ragazzo che sta cercando un posto di lavoro Ho fatto tanti lavori nella mia vita

  2. trilli
    Maggio 03, 17:47 Reply

    Buonasera,
    ho presentato una domanda di Cig in deroga alla Regione Sicilia per 4 settimane. Vista la mancata apertura dell’attività ho presentato una ulteriore domanda di Cig per altre 4 settimane.
    Dalla regione mi rispondono che non avrei potuto presentare due domande ma una sola per l’intero periodo. Pertanto la seconda domanda verrà annullata e verranno pagate solo le prime 4 settimane.
    E’ corretta la loro interpretazione, ed in base a quale normativa?

  3. Alessia
    Aprile 03, 17:18 Reply

    Buona sera,
    sono una mamma che lavora nel settore turistico e in congedo parentale facoltativo da febbraio per 6 mesi, percepisco retribuzione ridotta del 70%. In seguito al Decreto Covid-19 che prevede la chiusura per le attività non essenziali, l’azienda per cui lavoro è chiusa. In questo caso si può chiedere la sospensione del congedo e optare per la cassa integrazione?

Lascia un commento