La misura del TIS è applicabile anche ai lavoratori domestici?

La misura del TIS è applicabile anche ai lavoratori domestici?

Riteniamo che tale categoria di lavoratori sia esclusa dalla fruizione della misura di TIS. L’art. 1, comma 1, del D. Lgs. 148/2015, fonte primaria del Fondo di solidarietà di settore, dispone espressamente che “sono destinatari dei trattamenti di integrazione salariale di cui al presente titolo i lavoratori assunti con contratto di lavoro subordinato, ivi compresi gli apprendisti di cui all’articolo 2, con esclusione dei dirigenti e dei lavoratori a domicilio.”

Per maggiori informazioni sul TIS leggi anche:

Covid-19: il sostegno al reddito da lavoro dipendente e la sospensione dei licenziamenti [E.Massi]

Il sostegno al reddito da lavoro dipendente e la sospensione dei licenziamenti: il punto sulle nuove disposizioni per datori di lavoro e dipendenti

Covid-19 e lavoro: Normativa di settore, decreti e misure per gestire l’emergenza

Sezione provvedimenti riguardanti l’emergenza sanitaria da Covid-19

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Ho ricevuto le dimissioni da un lavoratore che ha indicato nel modello telematico: “dimissioni per giusta causa”. Devo pagare il “ticket licenziamento”?

Qualora ritenga che non siano da considerare dimissioni per giusta causa ma semplici dimissioni volontarie del lavoratore e che, quindi, non siano scaturite da una “colpa” del datore di lavoro,

Un lavoratore può dimettersi per giusta causa ?

Si, il diritto al recesso immediato, senza obbligo di preavviso, si ha quando, in presenza di un grave inadempimento datoriale, non è possibile la prosecuzione, neanche provvisoria, del rapporto. Le dimissioni

Esiste un limite minimo di retribuzioni non pagate per concedere le dimissioni per giusta causa?

Chiedo cortesemente un’informazione: qualora un lavoratore con 2 mensilità di retribuzioni non pagate, e relativa messa in mora già intimata e controfirmata dall’azienda, volesse presentare le dimissioni presso l’ispettorato sarebbe

3 Commenti

  1. MARINELLA
    Marzo 31, 17:38 Reply

    Buongiorno, i contratti a tempo determinato (vecchia normativa) cioè scadenti dopo tre anni, sono prorogati in caso di assenza per COVID-19?

  2. max
    Marzo 30, 15:58 Reply

    Buongiorno,
    anch’io non trovo il link per postare correttamente una richiesta di chiarimento.
    L’assegno ordinario del FIS INPS con causale COVID-19 spetta anche ai lavoratori intermittenti delle aziende con più di 5 dipendenti i quali, per inciso, versano mensilmente la contribuzione al Fondo come gli altri lavoratori?
    Grazie mille!
    Cordiali saluti.

  3. ter
    Marzo 23, 16:08 Reply

    Buonasera, purtroppo non saprei dove lanciare la mia richiesta di chiarimento.
    Sorge un dubbio in merito all’indennità dei 600 euro delle partite iva: risulta che chi farà richiesta possa essere soggetto a 2 anni in più in caso di accertamenti?

Lascia un commento